Calcio: sanitari e sindaci a Bergamo per partita Nazionale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA) – ROMA, 13 OTT – Serata speciale per la Nazionale di
calcio domani a Bergamo: gli azzurri, arrivati ieri nella
cittadina lombarda da Danzica, affronteranno i Paesi Bassi nella
quarta giornata di Nations League. Sugli spalti, tra i 1000
spettatori – oggi possibili in base alle norme vigenti – ci sarà
una delegazione di medici e infermieri degli ospedali Papa
Giovanni XXIII e Humanitas e dei 243 Sindaci della Provincia, a
rappresentare la popolazione di un territorio simbolo per il
prezzo pagato in termini di vittime durante la pandemia
Covid-19. E, in segno di solidarietà e vicinanza alla città di
Bergamo, la curva Nord sarà allestita con un grande tricolore.
    “Giocare nella città orobica – ha detto il presidente della
FIGC Gabriele Gravina – rappresenta per noi una testimonianza
dell’attenzione che tutto il mondo del calcio ha avuto e
continua a manifestare per i cittadini della provincia di
Bergamo e per le sofferenze inflitte loro dal Coronavirus.
    L’avremmo voluto fare in condizioni ambientali differenti, con
un pubblico festante a sostenere gli Azzurri, perché siamo
convinti che la vera essenza del calcio sia la condivisione
gioiosa con tutti i suoi appassionati. Ma, anche se le
condizioni generali ancora ce lo impediscono, vogliamo
testimoniare comunque la vicinanza della FIGC a questo
territorio”. La curva sarà allestita con un grande tricolore.
    Nei mesi scorsi, tra l’altro la Figc aveva annunciato
l’assegnazione de #lo ScudettodelCuore a medici, personale
sanitario, volontari della protezione civile, forze dell’ordine
e forze armate, personale dei servizi pubblici essenziali e
delle categorie professionali indispensabili, tutti coloro che
hanno affrontato e continuano ad affrontare il virus ogni
giorno, mettendo il valore della Comunità al di sopra anche di
sé stessi. L’iniziativa si sarebbe dovuta celebrare proprio a
Bergamo con un evento alla presenza degli Azzurri e delle
Azzurre, come da un’idea del Ct Mancini, ma vista la situazione
attuale non sarà questa l’occasione: la presenza della Nazionale
in città è comunque l’occasione di esprimere la solidarietà
della FIGC e degli Azzurri nei confronti della cittadinanza.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte