Calcio: Pioli, ora Milan sa a che livello può competere

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – MILANO, 31 DIC – “Abbiamo centrato tutti gli
obiettivi che ci eravamo prefissati in questa prima fase di
stagione ovvero passare i preliminari, passare il girone di
Europa League ed essere in testa alla classifica dell’anno
solare. Non ci dà nessun trofeo ma credo che ci faccia capire di
che livello possiamo essere e a quale livello possiamo
competere”: l’allenatore del Milan Stefano Pioli legge così gli
straordinari risultati ottenuti dalla squadra rossonera. Molto
però è ancora da fare. “Siamo a metà della salita – racconta in
un’intervista a Sky Sport – che è ancora lunga e ripida.
    Dobbiamo continuare a pensare partita per partita, giocare un
calcio propositivo. Ci sarà tempo e spazio per cercare altro”.
    Una rimonta iniziata appendendo la classifica nello
spogliatoio. Un gesto che ha cambiato l’approccio dei giocatori
capaci così di ottenere nel 2020 79 punti in 35 partite: “E’
stato un anno gratificante, alleno in un grande club ed un
gruppo di ragazzi che mi piacciono tanto. Per i loro
comportamenti, perché pur essendo così giovani sono molto
responsabili perché ci troviamo anche in una situazione molto
particolare e complicata per loro. Il primo giorno che sono
arrivato a Milanello mi sono sentito bene, con tutti. Qui c’è il
meglio possibile per lavorare bene. Dobbiamo continuare su così,
puntando al massimo e possiamo toglierci delle grandi
soddisfazioni”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte