Calcio: Fiorentina; Prandelli, io allenatore e tifoso

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 16 NOV – “Per la prima volta un allenatore è
tifoso”: così vede il suo ruolo alla Fiorentina il nuovo
allenatore Cesare Prandelli, che ha preso il posto
dell’esonerato Beppe Iachini.
    Per Prandelli è un ritorno a Firenze, sua città di adozione,
dove ha allenato già anni fa: “molto spesso -ha detto ai
microfoni di Radio anch’io sport- succederà che il mio modo di
interpretare le partire sia lo stesso dei tifosi. Conosco questa
piazza, so che chiede molto alla squadra ma dà anche tutto.
    Tornare dopo 5 anni straordinari può essere difficile, ma io
sono talmente sereno e convinto di far bene, che non penso a
quello”.
    Infine alla domanda di un ascoltatore se la Fiorentina possa
puntare al quarto posto, Prandelli ha replicato: “questa squadra
è ottima, ha delle potenzialità, ha un motore interessante, ora
bisogna capire la strada da percorrere insieme per esaltare
queste caratteristiche. Non ci possiamo porre adesso un limite,
dobbiamo vederlo strada facendo”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte