Bonaccini, per ora non abbiamo altre misure in mente

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

“Noi lavoriamo per prendere provvedimenti che tengano conto dei rischi della situazione”, “seguiamo e monitoriamo passo passo la situazione. Siamo abituati quando decidiamo una cosa a condividerla, per ora non abbiamo in mente altre misure se non quelle applicate che abbiamo discusso e deciso nel Dpcm dell’altro giorno. Nel caso fossimo in necessità di misure più restrittive informeremo come sempre il governo e le potremmo fare in ragione di quel Dpcm”. Lo ha detto Stefano Bonaccini, presidente dell’Emilia-Romagna, a Fiorenzuola d’Arda nel Piacentino nell’occasione della visita del ministro per la Salute Roberto Speranza rispondendo a una domanda su eventuali misure più restrittive sul territorio.

“La chiave per vincere e piegare il virus – ha detto Speranza – è la collaborazione istituzionale. Dobbiamo lavorare insieme ora dopo ora, noi questo faremo. Lo faremo con l’esperienza maturata in queste settimane e con un Sistema sanitario nazionale che è più forte. Abbiamo piegato la curva a marzo anche perché c’è stata una profonda sintonia tra le nostre scelte e il sentire comune delle persone. Penso che le condizioni ci siano”.


Fonte originale: Leggi ora la fonte