Bologna, la Fortitudo centra la prima trasferta: battuta Napoli

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Jabril Durham (foto Ciamillo)
Jabril Durham (foto Ciamillo)

La Fortitudo conquista a Napoli la sua prima vittoria in trasferta e muove nuovamente la classifica dopo il passo falso del turno infrasettimanale contro Sassari, lasciando l’ultimo posto in classifica a Varese e Cremona. Sono due punti d’oro quelli ottenuti dai ragazzi di coach Martino nella trasferta partenopea grazie ad una serata fantastica in attacco di Durham (24 punti), ben aiutato da Aradori (20). I biancoblù hanno accelerato con eccellente tempismo nel terzo quarto e retto poi con maturità l’urto della rimonta avversaria nel finale ringraziando anche l’uscita dalla panchina di Totè (16) e Procida (12).


Durham parte forte

In avvio di primo quarto è insolitamente Durham a partire forte segnando 7 punti, Frazier lo aiuta con una tripla ma sotto canestro la Fortitudo subisce le iniziative di Lynch finendo per dilapidare in fretta il vantaggio. L’ingresso di Totè aiuta a tamponare la falla in mezzo all’area, i biancoblù sono anche reattivi nei recuperi ma poi sprecano malamente alcuni contropiedi e così arrivano alla prima sosta con un minimo vantaggio sul 19-20, incassando il buzzerbeater di Uglietti. Dopo due minuti senza segnare è ancora Durham il primo a muovere il tabellone per i bolognesi che poi pescano una fiammata da 7 punti filati di Procida in uscita dalla panchina. Ai tanti recuperi (10 a metà gara) fanno da contraltare le difficoltà a rimbalzo (23 quelli di Napoli dopo 20’) ma le triple di Benzing e Frazier consentono comunque alla Fortitudo di allungare fino al +9 con cui si arriva all’intervallo lungo sul 34-43.

La doppia cifra porta la firma di Totè

Il mattoncino per la prima doppia cifra di vantaggio lo porta Totè dalla lunetta al ritorno in campo e così i biancoblù trovano il coraggio per tentare l’allungo. È in particolare Aradori, deludente nella prima parte del match, a guidare l’assalto con due bombe di fila che portano la Effe addirittura al +19 a metà terzo quarto. Rich e Parks però guidano alla riscossa Napoli che chiude le maglie della sua difesa mandando in tilt la Fortitudo. Si arriva così all’ultima pausa sul 53-63. Con i padroni di casa pronti a tornare a contatto arriva però una tripla vitale di Procida a spezzare il ritmo degli avversari. La Fortitudo cerca di conservare la doppia cifra di vantaggio grazie all’esperienza di Aradori e Durham, ma Parks e Pargo riescono comunque a ricucire nuovamente lo strappo a suon di triple tornando a -3 nell’ultimo minuto. Nel finale in volata però ci pensa Aradori con due viaggi immacolati in lunetta a chiudere le ostilità. La Fortitudo, ancora priva di Feldeine e con Groselle a mezzo servizio, sale così a quota 10 punti in classifica e può affrontare con maggiore serenità la settimana che la condurrà a sfidare Tortona domenica prossima al PalaDozza.

Il tabellino

Gevi Napoli basketFortitudo Kigili Bologna: 86-89
Parziali: 19-20; 34-43; 53-63)
Napoli: McDuffie 4, Pargo 8, Cannavina ne, Sinagra ne, Coralic ne, Parks 36, Marini 7, Uglietti 4, Lombardi 3, Lynch 12, Rich 8, Grassi ne. All: Sacripanti.
Fortitudo: Frazier 10, Mingotti ne, Gudmundsson 2, Aradori 20, Durham 24, Manna ne, Procida 12, Benzing 3, Charalampopoulos 2, Totè 16, Groselle, Borra ne. All: Martino.
Arbitri: Paternicò, Nicolini, Noce.
Statistiche – Tiri dal campo: Na 30/70 (10/27 da tre), Bo 28/52 (9/17 da tre). Tiri liberi: Na 12/13, Bo 24/29. Rimbalzi: Na 42, Bo 26. Assist: Na 10, Bo 12.

La newsletter del Corriere di Bologna

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Bologna e dell’Emilia-Romagna iscriviti gratis alla newsletter del Corriere di Bologna. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui.

16 gennaio 2022 (modifica il 16 gennaio 2022 | 20:31)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fonte originale: Leggi ora la fonte