Bologna, è l’ora del faccia a faccia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Cinque sconfitte in sette partite sono un magro bottino che forse nessuno si aspettava a Casteldebole, pur consapevoli delle difficoltà e del ridimensionamento post Covid. Ma il Bologna veleggia con soli sei punti in classifica, uno in più della zona retrocessione.

Niente Europa, e questo era chiaro, ma oggi ci può essere il timore di una annata di sofferenze. Ecco allora che, sfruttando anche la sosta, non è escluso che domani possa esserci un confronto tra Sinisa Mihajlovic, che ha accettato il ridimensionamento delle ambizioni, società e quel poco che resta della squadra considerando che in otto dovrebbero andare in nazionale. Ricompattarsi è d’obbligo, così come recuperare gli infortunati e programmare il mercato di gennaio. Tempo dei faccia a faccia a Casteldebole.

Fonte Carlino.

<!–

–> <!–

–>


Fonte originale: Leggi ora la fonte