Bologna. Botte e minacce con pistola: donna denuncia l’ex

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Nella mattinata del 30 dicembre, nell’ambito di un’attività coordinata dalla Procura della Repubblica di Bologna, la 3^ sezione della Squadra Mobile ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari a carico di un cittadino bolognese 45enne, ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti contro familiari e conviventi, minaccia, lesioni personali aggravate, rapina e danneggiamento, compiuti dall’anno 2017 all’ottobre del 2020 ai danni dell’ex convivente residente. Fondamentale è stata la collaborazione della giovane vittima che, a seguito di colloquio con il personale specializzato della squadra Mobile, ha vinto le proprie resistenze, formalizzando le gravi vessazioni subite dal proprio ex compagno da oltre tre anni, nel corso dei quali ripetutamente era stata minacciata e maltrattata, subendo varie lesioni mai denunciate. In un’occasione la donna sarebbe stata minacciata dal proprio convivente con una pistola. L’ultimo episodio di percosse subito dalla giovane vittima risale ad ottobre scorso, quando a seguito di un incontro con l’uomo, con cui oramai aveva cessato il rapporto di convivenza. Le risultanze investigative raccolte, dettagliano gli investigatori, all’esito della denuncia sporta dalla donna hanno portato il G.I.P. del Tribunale di Bologna ad emettere il provvedimento cautelare eseguito dalla Polizia di Stato.

  • Lascia un commento