Birmania: Onu, i militari fermino l’escalation violenta

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – GINEVRA, 28 FEB – Le Nazioni Unite hanno condannato
la violenta repressione in Birmania e hanno esortato la giunta
militare a smettere di usare la forza sui manifestanti pacifici.
    “Condanniamo fermamente l’escalation di violenza contro le
proteste in Myanmar e chiediamo ai militari di interrompere
immediatamente l’uso della forza contro manifestanti pacifici”,
ha detto in una nota Ravina Shamdasani, portavoce del Consiglio
per i diritti umani delle Nazioni Unite. Almeno 9 manifestanti
sono stati uccisi oggi nella giornata più sanguinosa dall’inizio
delle proteste. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte