Bielorussia: ong, oltre 1.100 arresti nelle proteste

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

   Oltre 1.100 partecipanti alle proteste non autorizzate sono stati arrestati ieri in Bielorussia. Lo sostiene il centro per i diritti umani Viasna, citato da Interfax. La maggior parte dei fermi ha avuto luogo a Minsk ma gli attivisti per i diritti umani hanno riferito di detenzioni anche a Gomel, Svetlogorsk, Novogrudok, Bobruisk, Grodno, Pinsk, Brest, Novopolotsk, Baranovichi, Mogilev, Osipovichi, Zhlobin, Molodechno e Ivye.
    Il dipartimento di polizia del Comitato esecutivo della città di Minsk ha confermato gli arresti a Minsk e l’uso di mezzi speciali. 

Le proteste di ieri sono state innescate dalla morte di Roman Bondarenko, ex membro delle forze speciali bielorusse malmenato e ucciso settimana scorsa da agenti del regime per aver interferito con un’operazione di repressione. 
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte