Basket: capodanno in Nba, primo ko per Orlando

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 01 GEN – Torna John Wall dopo 735 giorni di
assenza, e gli Houston Rockets battono i Sacramento Kings 122 a
119. Prima sconfitta per Orlando. E pieno di colpi di scena il
Capodanno della Nba, in campo anche nell’ultimo giorno
dell’anno.
    Il play di Houston segna 22 punti e realizza 9 assist per il
primo successo stagionale dei Rockets, che festeggiano anche il
debutto di DeMarcus Cousins (8 punti e 3 assist) e il rientro di
Eric Gordon dal protocollo Covid. Protagonista assoluto della
partita James Harden, che chiude il 2020 con 33 punti, 6
rimbalzi e 8 assist.
    | Il 2021 si apre senza che ci siano più squadre imbattute,
dopo che gli Orlando Magic hanno perso dai Philadelphia 75ers
per 92-116. Padroni di casa travolti dall’eccellente prestazione
al tiro dei 76ers, che hanno segnato 8 delle prime 12 triple
(15/33 alla fine) e nel primo tempo erano già a +37, concedendo
solo 40 punti all’intervallo.
    I Chicago Bulls fanno il colpo a Washington, battendo i
Wizards 133 a 130, senza quattro giocatori (tra cui Lauri
Markkanen) fermati a causa del protocollo anti-COVID e grazie a
un tiro libero realizzato da Coby White a 60 secondi dalla
sirena. Per il resto, i New Orleans Pelicans vincono 113 a 80
sul campo degli Oklahoma City Thunder – con Nicolo’ Melli 17
minuti in campo dalla panchina, con 5 punti all’attivo -,
Toronto Raptors infligge un 100 a 83 ai New York Knicks, Indiana
Pacers un 11 a 99 ai Cleveland Cavaliers e Utah Jazz-Phoenix
Suns finisce 95-106 (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte