Azzurri: 28 in ritiro, domani partenza per Sarajevo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA) – FIRENZE, 16 NOV – Neppure il tempo di brindare al
successo sulla Polonia che permette di essere testa di serie
all’imminente sorteggio per le qualificazioni ai Mondiali 2022:
la Nazionale è già proiettata sulla trasferta a Sarajevo dove
mercoledì sera affronterà la Bosnia per mettere sotto chiave il
primo posto nel girone e l’accesso alla fase finale di Nations
League. Se l’Olanda non supererà la Polonia, agli azzurri
potrebbe bastare un pareggio. Ma nessuno a Coverciano intende
fare calcoli.
    Oggi è stata giornata di tamponi come da protocollo a 48 ore
dalla partita e nel pomeriggio si è allenato chi non ha giocato
ieri sera, mentre per gli altri è stata una sessione
defaticante, il tutto sempre con la presenza teleguidata del ct,
Roberto Mancini. Sotto esame qualche azzurro alle prese con
acciacchi, fra questi Florenzi, Belotti e Romagnoli,
quest’ultimi due arrivati in ritiro già con problemi fisici.
    Rispetto alla gara con la Polonia torna a disposizione
D’Ambrosio che ha smaltito il turno di squalifica. Salvo
contrattempi i 28 giocatori presenti lasceranno Coverciano
domani verso le 11 per raggiungere Sarajevo con un volo da
Firenze. Nel pomeriggio alle 18 previsto l’allenamento di
rifinitura allo stadio ‘Grbavica’ preceduto dalla consueta
conferenza stampa di vigilia. L’Italia con il suo 4-3-3 potrebbe
schierarsi senza grosse novità rispetto alla formazione che ha
superato per 2-0 la Polonia ieri sera al Mapei Stadium di Reggio
Emilia. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte