Atletica: La Torre, un risultato storico a World Relays

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 03 MAG – L’Italia dello sprint è rientrata
dalla Polonia dopo due vittorie, un secondo, un quarto e un
quinto posto alle World Relays di Chorzow, con l’en-plein di
ammissioni (cinque staffette su cinque) a Tokyo e ai Mondiali di
Eugene 2022. Il dt della Nazionale di atletica leggera, Antonio
La Torre, parla di “risultato storico”, ma frena gli eccessivi
entusiasmi.
    “Va un plauso incondizionato al gruppo velocità per come ha
lavorato, costruendo un grande spirito di squadra – afferma il
tecnico -. Più del medagliere parla la classifica a punti delle
cinque gare olimpiche: siamo primi davanti ai Paesi Bassi e al
Giappone. È un risultato storico, e una bella prova di
consistenza, ma non ci illudiamo: Tokyo non sarà una
passeggiata”.
    “Valutiamo la rassegna con equilibrio prosegue La Torre -: da
un lato non tutte le Nazioni hanno dato priorità all’evento,
dall’ altro noi abbiamo dimostrato grande valore tecnico e
agonistico. Un risultato frutto della preparazione, dato che gli
atleti e lo staff tecnico federale lavoravano a questo
appuntamento da due anni, ma anche della inclusione, perché il
valore di questo gruppo si è visto anche da come ha saputo
accogliere, guidare e incoraggiare i nuovi arrivati”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte