Alla sociologa Tripaldi il premio letterario ‘Franco Fedeli’

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

“Il valore umano delle helping professions nella gestione della pandemia”, è questo il titolo della XXI edizione del premio letterario ‘Franco Fedeli’, dedicato alla narrativa poliziesca e organizzato dal sindacato Siulp di Bologna. Tre i finalisti: Romano De Marco, con ‘Il Cacciatore di anime’, Paolacci & Ronco, con ‘Il punto di vista di Dio’ e Alessia Tripaldi, con ‘Gli scomparsi’. A loro si aggiunge la menzione d’onore al pubblico ministero Massimiliano Rossi, autore del libro “È solo questione di tempo”.
    Ad ottenere i maggiori consensi tra i finalisti, che sono comunque da sempre considerati tutti e tre i vincitori del premio letterario, è stata Alessia Tripaldi, sociologa, anconetana d’adozione, cofondatrice dell’organizzazione ‘Sineglossa’, che ha lavorato come sceneggiatrice per diverse case di produzione. ‘Gli scomparsi’, il suo primo romanzo, è un thriller psicologico con il suggestivo scenario dei boschi dell’Italia centrale e ruota intorno alle figure del criminologo Marco Lombroso, del commissario di polizia Lucia Pacinotti e del giovane “scomparso” Leone. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte